Caso “Appelli di relazioni internazionali”

Ieri c’era stato risposto dalla segreteria che non si poteva rendere effettivo nessuno slittamento senza il consenso della coordinatrice (Prof.ssa Fiume, attualmente all’estero). Siamo riusciti a contattare la prof. che ha nominato il Prof Blando come suo vicario. Oggi insieme a Blando siamo andati in segreteria ma ci è stato risposto che il problema riguardava i professori che non volevano lo spostamento. Blando ha chiamato i professori e sono tutti concordi. A quel punto c’è stato detto che “senza un’autorizzazione scritta della Fiume non si può comunque far nulla” (ricordo che la Fiume è all’estero). Siamo andati a parlare con il Prof. Ferro al Rettorato da cui abbiamo anche protocollato ufficialmente diverse note e richieste con allegati supportati dal regolamento dell’Ateneo. Infine c’hanno risposto dal Rettorato che per bypassare le resistenze “interne” se ne deve occupare il Coordinatore della scuola (insediato, al contrario del Consiglio di struttura). Lo stesso era già stato contattato in più occasioni (02/01/14 e 05/01/14) ma non ci aveva dato nessuna risposta. Oggi lo abbiamo contattato per via informale. A notro parere il problema è stato ingigantito senza motivo a Relazioni visto che noi di Amministrazione abbiamo ottenuto immediatamente lo slittamento. Stiamo usando tutto ciò che abbiamo in maniera ufficiale ed ufficiosa anche grazie all’ausilio dei Senatori. Riteniamo e speriamo di poter concludere questo parto domani mattina.