Il primo seminario di Vivere Scienze Politiche: “La Mafia che non si vede”

L’associazione studentesca Vivere Scienze Politiche ha oggi esordito con la sua prima esperienza seminariale, trattando il tema che prende spunto dal titolo: “LA MAFIA CHE NON SI VEDE”.

La giornata si è svolta in due momenti, di mattina al Collegio San Rocco (sede della nostra ex facoltà) e nel pomeriggio, presso l’aula Santi Romano a Giurisprudenza. L’incontro mattutino ha previsto la presentazione delle Associazioni promotrici dell’evento, Vivere Ateneo e Vivere Scienze Politiche, per merito della sottoscritta fondatrice, Erista Filippone, confrontandosi con i presenti, sia sul tema dell’incontro, sia dal punto di vista relazionale, a seguito di un video, fornitoci dal Presidente dell’associazione “Capaci di Ricordare”, Marco Vancardo, il quale ha poi aperto un dibattito.

Inoltre, grazie alla presenza dei ragazzi, rappresentanti dell’associazione di cui Vancardo è presidente, hanno manifestato la loro presenza attiva e piena di entusiasmo, tipica delle attività finanziate dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (ang) e dal progetto europeo “Youth in Action”.

L’incontro pomeridiano, è stato caratterizzato dalla presenza del giornalista antimafia, Dottor Giacomo Di Girolamo, il quale ha trattato il tema della mafia e dell’antimafia dal suo punto di vista, ricordando gli anni delle stragi, attraverso la lettura della prefazione del suo libro “Cosa Grigia”. Oltre ad essere stato molto chiaro e specifico sul tema dell’iinfiltrazione della mafia nella società, ha aggiunto una nota di cordialità e simpatia, rendendo il seminario, appetibile ed interessante anche per i giovani colleghi del primo anno. Inoltre Egli stesso, ha dato modo di conoscere la questione dell’origine della terminologia della parola mafia, fino ad arrivare all’adattamento odierno, tipico dei giorni nostri, sottolineando l’origine araba del termine, (mafia=prepotenza), passando anche per il significato più Siculo del termine (Bello, coraggioso), evidenziandone la valenza che ha nella mentalità e nell’immaginario collettivo, in Italia e all’estero.

La proiezione di un altro video, sul collaboratore di giustizia Mutolo, ha dato altri spunti di riflessione al confronto tra il Dottor Di Girolamo e i presenti.

Il Neo Presidente di Vivere Scienze Politiche, Pierfrancesco Lo Iacono, con la preziosa collaborazione di Nino Daino, Vice Presidente di Vivere Giurisprudenza e la partecipazione di Marco Vancardo, hanno mediato l’incontro e gestito il dibattito con grande partecipazione. I ragazzi di “Capaci di Ricordare” hanno omaggiato i presenti con dei gadget della loro associazione, inoltre hanno offerto un rinfresco, condividendo un momento meno formale e più conviviale con i colleghi intervenuti al seminario.

Questa esperienza è frutto del lavoro svolto dal nuovo presidente di Vivere Scienze Politiche, che ha potuto così aprire ufficialmente, la sua attività nell’associazione, dimostrando impegno e dedizione, insieme ad un grande spirito di sacrificio. 

Un particolare plauso da parte di tutto il nostro staff, va a Vivere Giurisprudenza per la sua speciale collaborazione sia pratica, che morale a nostro sostegno.

D’accordo con Pierfrancesco Lo Iacono, un ringraziamento personale va a Vivere Ateneo, dove ogni singolo socio ha un posto, il proprio posto, e ultimi ma non meno importanti ANZI… Diamo ufficialmente il Benvenuto nel nostro staff a: Alessandro D’Ugo, Alessandro Zaffiro & Flavio Santalucia, ottimi elementi che contribuiranno a far crescere e prosperare la nostra famiglia!