Resoconto Consiglio di Corso L-36 e LM-52 del 31 gennaio 2018

  1. Comunicazioni del Coordinatore e dei membri del Consiglio;

Il Prof. Miranda, Coordinatore del corso, dà il benvenuto al professore La Barbera che rientra a pieno titolo nel consiglio dopo un anno sabatico. Il Prof. Miranda comunica al consiglio che dopo un lungo periodo di riflessione ha deciso di nominare la Prof.ssa Garilli Coordinatrice vicaria del consiglio interclasse di Scienze Politiche e delle relazioni internazionali International relations.

La Prof.ssa Fiume comunica ai membri del consiglio la stipula di una nuova meta Erasmus per il corso triennale ad Orléans (Francia) per un numero di 3 studenti, i quali avranno la possibilità di essere vicinissimi a Parigi; questa convenzione da anche la possibilità agli studenti di decidere di seguire dei corsi in inglese.

Il Prof. Asso comunica al consiglio che si sono riscontrati dei problemi informativi sul Percorso di Eccellenza della magistrale. L’offerta formativa non fa alcun riferimento al percorso d’eccellenza; la Prof.ssa Monteleone sottolinea che l’assenza di informazioni crea un problema di credibilità.

Prof. Miranda comunica come vi è stato un incremento costante di iscritti sia alla laurea triennale che alla magistrale; sottolinea come alla magistrale vi è stato un incremento del 25% di studenti stranieri.

Il Sig. Giunta sottolinea come il percorso d’eccellenza sia una situazione non chiara alla segreteria generale. Il Prof. Asso a questo punto propone di inserire nel sito del corso di laurea le date del percorso di eccellenza.

Il Consigliere Alberto Presti interviene presentando un problema di una collega del terzo anno che lamenta il rifiuto da parte della segreteria tirocini di far cominciare il tirocinio presso l’Assessorato ai Beni Culturali nonostante il Coordinatore del corso e la responsabile dei tirocini avessero già approvato. Lamenta il fatto che il tirocinio è un problema che affligge tutto il corso di laurea vista la mancanza di enti convenzionati.

Il Prof. Miranda sottolinea che questo è un problema che deve essere segnalato al Senato Accademico. Comunica però al consiglio che è possibile per le prossime offerte formative di chiamare il tirocinio come “tirocinio e altro”, per permettere non solo la convalida del tirocinio ma anche di attività che prevedono il conseguimento di crediti formativi.

  1. Autorizzazione permesso studio presso l’Università di Cambridge – Prof. A. Palumbo

Il Prof. Miranda dà la parola al Prof. Palumbo, il quale presenta brevemente il progetto di studio sulla democrazia liberativa, e sottolinea che per il periodo che va tra marzo e giugno è libero da impegni e quindi chiede al consiglio l’approvazione. Il consiglio approva.

  1. Provvedimenti degli studenti

Tutti i provvedimenti riguardanti la convalida di materie e tirocini sono approvati.

Il Sig. Giunta con documenti alla mano mostra al consiglio che vi sono molte iscrizioni al corso di laurea magistrale di studenti provenienti da India, Russia, Romania e Pakistan.

Il Consigliere di Corso Riccardo Giuliano (UDU) chiede al Prof. Miranda quanti di questi studenti sono rifugiati politici. Il Prof. Miranda risponde che non sono rifugiati politici ma studenti già laureati in atenei stranieri e dotati di permesso di soggiorno.

La Prof. Manoela Patti chiede al Sig. Giunta se siamo al corrente del numero di iscritti ai due curriculum della magistrale. Il Sig. Giunta risponde che non è possibile visualizzarli.

Il Sig. Giunta comunica al consiglio che sono stati redatti una serie di contratti sia a titolo oneroso che a titolo gratuito. Per quanto riguarda i contratti a titolo gratuito è stato riconfermato il Prof. Sinesio per dare continuità all’insegnamento di Diritto Internazionale; inoltre si riconferma il Prof. Costantino per dare continuità all’insegnamento di Sociologia della criminalità e della corruzione. Per quanto riguarda il budget per i contratti a titolo oneroso erano stati stanziati 17 mila euro e il dipartimento ne ha spesi circa 16mila; nonostante ciò due insegnamenti per l’anno accademico 2018-2019 risultano scoperti ovvero la Lingua Giapponese e il Diritto Regionale, per i quali si sforerebbe di 4 mila euro. Si augura che l’Università stanzi dei fondi extra per coprire questi insegnamenti.

Il Consigliere Alberto Presti interviene chiedendo al Sig. Giunta se l’insegnamento Lingua Giapponese sarà coperto per il secondo semestre del corrente anno accademico. Il Sig. Giunta conferma che l’insegnamento sarà coperta ma si aspetta ancora la nomina del docente.

Il Prof. Miranda comunica che è sempre attiva la Summer School a Nagoya (Giappone) la quale può essere convalidata come tirocinio. Inoltre comunica che il programma di scambio con la Russia è nuovamente operativo, e si cercherà di aprire altre attività di scambio con la città di Rosario in Argentina.

  1. Offerta formativa 2018/2019

Il Prof. Miranda comunica che non vuole cambiare il piano di studi del corso di laurea magistrale. Per quanto riguarda la laurea triennale il Coordinatore vuole ridurre il numero di esami a 18 facendo sì che vi siano 6 materie ad anno e 3 a semestre riducendo il numero di fuori corso. Per questo presenta al consiglio una proposta di piano di studi che verrà approvata in un successivo consiglio di corso di studi ma entro il 7 febbraio. La bozza è stata aperta ad osservazioni e se n’è discusso fino alla fine della riunione.

I consiglieri, Alberto Presti, Simone Esposito, Gianpiero Morreale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *