5 minuti allo Steri: Senato Accademico 18 giugno 2013

 

Nella seduta del Senato accademico di giorno 18/05/2013 si è deliberato circa:

  • La formazione di numero 6 commissioni istruttorie adempienti rispettivamente a:

Programmazione e risorse umane (coordinata dal prof Dusonchet);
Attività didattiche e assicurazione alla qualità della formazione (coordinata dalla Proff.ssa Auteri);
Attività di ricerca (coordinata dalla Prof.ssa Aprile);
Regolamenti e semplificazioni (coordinata dal Prof. Verde);
Diritto allo studio, servizi agli studenti ed internazionalizzazione (coordinata dal Prof. Barone);
Garanzia (coordinata dal prof. Mazzola);

La componente studentesca si è andata così a distribuire:
Pillitteri/Romano – Attività didattiche e assicurazione alla qualità della formazione
Pillitteri/Provenza – Attività didattiche e assicurazione alla qualità della formazione
Cianciolo/Romano – Attività di ricerca
Provenza/Cianciolo – Garanzia

  • E’ stato in seguito eletto come  Vicepresidente del Senato Accademico  il prof. Fabio Mazzola, attuale Preside della facoltà di Economia.

Cogliamo l’occasione per ricordarvi che in data 31 Dicembre 2013, in adeguamento all’attuale riforma ministeriale, cesseranno di esistere le facoltà.

L’ateneo sarà riorganizzato gerarchicamente in:
–          Strutture di raccordo;
–          Dipartimenti;
–          Corsi di laurea.

  • Si è infine dibattuto sulla delicata questione del numero di crediti minimo per procedere all’iscrizione in modalità full-time all’anno accademico seguente.

L’attuale regolamento prevede una soglia minima di 12 CFU da conseguire durante l’anno accademico, pena l’obbligo dell’iscrizione in modalità part-time nell’anno seguente.

In seguito all’eccessiva proposta da parte dell’amministrazione di incrementare i CFU minimi a 24, la rappresentanza TUTTA si è trovata ad esprimere dissenso, ottenendo un compromesso che prevede la soglia minima per l’iscrizione full-time di 18 CFU per gli anni dal secondo in poi ed il mantenimento di 12 CFU da conseguire entro il primo anno.

Nonostante il compromesso, io, Pasquale Pillitteri, ho preferito esprimere pubblicamente il mio totale disaccordo votando a sfavore  (seguito solamente dal senatore Romano) dell’entrata in vigore della suddetta modifica in anno accademico corrente, seppur con scadenza di conseguimento posticipata a fine Ottobre.

Non ritengo corretto un cambiamento del regolamento di iscrizione in corso d’opera, tanto più senza un ampio preavviso per gli studenti. Con due voti contrari la proposta dell’amministrazione è stata approvata: in questa situazione noi studenti ci troviamo a dover conseguire i crediti minimi per poter procede all’iscrizione full-time avendo soltanto a disposizione l’attuale sessione estiva e quella autunnale.

Pasquale Pillitteri,
Rappresentante degli studenti in Senato Accademico